Logo BramArte ani.gif (713 byte)
DonatoBramante    
---------------------------------------------------------------------

Pieter Bruegel


Su Pieter Bruegel le notizie documentarie sono estremamente scarse: non Ŕ certa la sua data di nascita, forse il 1526, e neppure la sua formazione. Secondo il Van Mander fu allievo, a Bruxelles, di Pieter Coecke, colto artista che era stato in Italia e in Turchia, pittore e disegnatore di arazzi, architetto e traduttore di Vitruvio e del Serlio. La prima data certa della vita di Bruegel Ŕ il 1551, quando risulta iscritto nei registri della gilda di San Luca ad Anversa come “Peeter Brueghels”. L’anno seguente compie un viaggio in Francia e in Italia, come testimoniano alcuni disegni dedicati a numerose localitÓ della penisola. La pittura di paesaggio costituisce il tema principale delle sue prime opere di sicura attribuzione, come "Paesaggio fluviale con la parabola del seminatore", prima tavola firmata e datata (1557). Nello stesso anno Bruegel concepisce la serie calcografica dei "Sette peccati capitali". Al 1560 risale il quadro "I giochi dei fanciulli". Non si hanno conferme ma Ŕ probabile che nel 1562 l’artista compia un viaggio ad Amsterdam e a Besanšon. Nell’estate del 1563 sposa ad Anversa Mayeken Coecke, la figlia di colui che si ritiene sia stato il suo maestro; dopo il matrimonio si trasferisce a Bruxelles, dove comincia a dipingere con maggiore assiduitÓ. All’anno del matrimonio si data una delle sue opere pi¨ famose, "La grande torre di Babele". Nel 1564 nasce il primo figlio che prende il nome del padre, Pietre, e come lui diventerÓ pittore. La critica, per distinguerlo dal genitore, lo chiamerÓ Pieter Bruegel il Giovane. Fra il 1565 e il 1568 realizza alcune fra le sue opere pi¨ apprezzate: la serie dedicata ai "Mesi", "Il paese della cuccagna" e il" Banchetto nuziale". Nel 1568 nasce il secondo figlio Jean; l’anno seguente il pittore muore e viene seppellito nella chiesa di Notre-Dame de la Chapelle.

a cura di Alberto

torna a Bruegel

---------------------------------------------------------------------------
(C) Stefano Cassone (webmaster,ex alunno)

Giacomo Bruno (professore responsabile del sito)

@